Presentata la XXIV Maratona di Pisa, 2700 al via sotto la Torre che ha 850 anni

Scritto da il 7 Dicembre 2023

Domenica 17 dicembre la XXIV Maratona di Pisa, è record di stranieri Premio speciale all’uomo e alla donna pisani più veloci in maratona

L’evento celebra gli 850 anni dalla nascita della Torre Pendente anche attraverso la medaglia finisher In gara sulla 4 miglia atleti parkinsoniani, solidarietà per cinque associazioni no profit

La 4 miglia si disputa anche a Reggio Calabria sabato 16 dicembre

 

PISA – E’ la settimana della XXIV Maratona di Pisa che si correrà questa domenica 17 dicembre, evento che include la Maratona 42,195 km su percorso certificato AIMS-World Athletics e Fidal, la mezza Maratona “Pisanina” 21,097 km, gara UISP e la 4 miglia. Runner provenienti da tutto il mondo corrono, gioiscono, si emozionano, vivono e visitano Pisa nell’ultima domenica prima di Natale. Correre e tagliare il traguardo sotto la Torre Pendente ha un fascino unico. XXIV Maratona di Pisa è organizzata da 1063 SSDARL ed è stata presentata oggi in Comune di Pisa alla presenza delle massime autorità cittadine. Prosegue la tradizione della Maratona di Pisa di rappresentare un sinonimo di sport e cultura, corsa e arte, nell’intento di fare della pratica sportiva una leva importante per dare risalto all’immenso patrimonio culturale del territorio. L’evento si svolgerà celebrando gli 850 anni dalla posa del primo cerchio di pietre della Torre Pendente, avvenuta il 9 agosto del 1173.

 

«La città è pronta ad ospitare un altro importante evento internazionale – dichiara l’assessore allo sport del Comune di Pisa, Frida Scarpa – con circa 2700 atleti in gara, provenienti da quasi 80 paesi del mondo, pronti a sfidarsi sulle nostre strade all’ombra della Torre che quest’anno celebra gli 850 anni dalla posa della prima pietra. Una partecipazione significativa che rappresenta un indotto economico molto importante per Pisa e per il turismo sportivo cittadino. Dal punto di vista tecnico si tratta di una maratona molto veloce e con ampi rettilinei, un aspetto, quest’ultimo, che consente agli atleti di provare a “fare il tempo” per ottenere il proprio record personale e qualificarsi per le Olimpiadi di Parigi 2024 o per i prossimi Europei».

CHI VIENE A PISA – Si sfideranno 2700 atleti, un incremento del 30% rispetto al 2022, importante sottolineare la presenza femminile attestata al 28%, la più alta d’Italia, che sale al 36% se consideriamo i soli atleti stranieri. Per i partecipanti esteri si è battuto il record di partecipazione con oltre 1000 presenze, ovvero il 38% degli iscritti. Altro record per le nazioni rappresentate, gli atleti infatti provengono da 79 paesi diversi oltre che, ovviamente, dall’Italia. A ben pensare, a Pisa, saranno presenti coi loro atleti, quasi la metà di tutti gli stati del Pianeta. Folta la rappresentativa inglese con 190 runners, seguiti a ruota da francesi e tedeschi. In crescita le rappresentanze di Olanda, Polonia, Malta, Ungheria e Spagna. Numeri importanti anche per Stati Uniti, Repubblica Ceca, Cina e Giappone. Doverosa menzione anche per quegli stati che concorrono con un solo, ma motivato atleta, come Indonesia, Azerbaijan, Iraq, Islanda, Mauricius, Perù, Singapore e Tailandia.

Gli organizzatori della Maratona di Pisa proseguono con la tradizione per la quale la gara rimane aperta a tutti, una competizione viva e dinamica nella quale c’è posto anche per gli outsider, avendo, di proposito, rinunciato a schierare sulla linea di partenza nomi di calibro internazionale. Una filosofia che lo scorso anno ha portato ad issare il tricolore sia al maschile, con Giovanni Grano, che al femminile, con lo splendido esordio di Benedetta Coliva, capace anche di migliorare il primato del percorso.

LE DONNE – Tra le donne favorite, capolista è la britannica Jemima Farley che porta in dote la vittoria dell’ultima maratona di Sliema (Malta) con 2h36’51”. Al via la belga Alexandra Tondeur capace di 2h40’29” a Valencia nel 2018, seguita ad un soffio dall’australiana Melissah Gibson, già terza nel 2021 ma che poche settimane fa ha migliorato il suo primato alla maratona di York, tagliando il traguardo da vincitrice in 2h40’41”. Altro ritorno è quello della maltese Josann Attard Pulis, abituata a gareggiare in Italia dove, nel 2016 a Ferrara, ha conseguito il suo personale di 2h52’51” e già alla maratona di Pisa del 2018, quando giunse in sesta posizione in 2h52’55”. Per l’Italia, ci saranno Angela Donatella Carpino (GS Il Fiorino) con un primato personale di 2h50’22” fatto segnare a Milano lo scorso anno e la debuttante Martina Bilora (GS Orecchiella Garfagnana) che porta in dote un recentissimo primato di mezza maratona di 1h19’50”, anch’esso all’esordio sulla distanza, ottenuto pochi giorni fa a Milano.

Per la Pisanina Mezza Maratona, ritorna per il poker la grande favorita maltese Lisa Marie Bezzina, detentrice del primato nazionale sulla distanza con il crono di 1h17’07” fatto registrare a Siviglia nel 2020 e già sul gradino più alto del podio di questa gara nel 2017, 2018, 2019 e 2020. A darle filo da torcere la brasiliana Jocasta Oliboni da Luz con un primato di 1h20’31” mentre per l’Italia scende in campo Irene Faccanoni

(Pool Soc. Atl. Alta Valseriana) che vanta 1h25’59” fatto segnare a Darfo Boario Terme nel 2022.

GLI UOMINI – Start list maschile con atleti agguerriti, l’italo marocchino Khalid Jbari (Athletic Club 96 Alperia) che porta in dote un primato personale di 2h19’36”, fatto segnare a Rimini nel 2022 tallonato da Andrea Soffientini (ASD Dinamo Sport), capace di 2h22’29” a Firenze nel 2022 e qui sul secondo gradino del podio    lo    scorso    anno.    Una    sfida gomito    a    gomito    con    il    vincitore    dell’ultima Pistoia-Abetone Michele Belluschi (Grottini Team Recanati Asd), a Pisa nel 2021 al traguardo in 2h22’52” quando salì sul terzo gradino del podio. Più staccato Roberto Patuzzo (Azzurra Garbagnatese), proprio a Pisa un anno fa in maratona all’esordio che aveva festeggiato con il terzo posto in 2h26’22”. Ancora in gara David Colgan (Atl. Castenaso Celtic Druid), su queste strade già quarto nel 2019, primato personale segnato a Reggio Emilia 2020 con 2h26’53”.

Per la Pisanina Mezza Maratona da segnalare Davide Cavalletti (Atl. Levante) che porta in dote il crono di 1h10’47” registrato a Milano nel 2017.

PISANI IN GARA – Circa 140 atleti pisani in gara, forte segnale di vitalità del podismo locale. San Rossore Sport Village, come negli anni passati riserva in premio uno zaino ed un test cardiopolmonare al miglior pisano e alla migliore pisana. San Rossore Sport Village® è lieta di confermare anche quest’anno il suo impegno alla Maratona di Pisa. Per celebrare e sostenere gli atleti del nostro territorio, San Rossore Sport Village® premierà il miglior pisano e la miglior pisana. I premi, pensati per incentivare le prestazioni degli sportivi locali, saranno assegnati al miglior tempo maschile e femminile. San Rossore Sport Village® è orgogliosa di contribuire a promuovere lo spirito sportivo e la partecipazione attiva nella nostra città attraverso questa collaborazione con la Maratona di Pisa. In bocca al lupo a tutti i partecipanti, e che vinca il miglior pisano e la miglior pisana!” – ha detto Francesca Pardossi, Responsabile Comunicazione&Marketing San Rossore Sport Village®.

MARATONA DI PISA EVENTO PER OGNI ETA’ – Sarà il veterano Angelo Squadrone classe 1929 l’atleta più anziano in gara e si cimenterà sulla Mezza Maratona. Festa per famiglie e accompagnatori, con la 4 Miglia dove è iscritta la più giovane della manifestazione, una ragazzina di Malta nata nel 2014.

IL PERCORSO – I runners di tutto il mondo scopriranno lunghi rettilinei e un percorso veloce e dinamico capace di conciliare le esigenze di scorrevolezza, con la possibilità di ammirare le bellezze storiche e naturalistiche in uno scenario unico al mondo. Anche quest’anno la competizione vedrà professionisti e cultori della corsa mettere alla prova se stessi nella 42 Km e 21 Km competitiva, mentre ad attendere familiari, bambini e amatori ci sarà la 4 miglia.

Partenza da Piazza Manin, con Piazza Duomo sullo sfondo. È questo il suggestivo scenario da cui prenderanno il via la Maratona e la Mezza Maratona alle ore 09.00 di domenica 17 dicembre e sei ore e mezzo di tempo massimo per completare il percorso. Lasciata la piazza alle spalle, si prosegue percorrendo i caratteristici lungarni della città, per poi dirigersi verso la costa, lambendo San Piero a Grado con la sua imponente Basilica romanica.

Arrivati al Km 12,6 le gare si separeranno, la Mezza Maratona tornerà indietro verso l’arrivo, mentre la Maratona procederà in direzione del litorale, attraversando il Parco Naturale di San Rossore.

Giro di boa della Maratona a Tirrenia e rientro sul lungomare, passando per Marina di Pisa, da dove verrà raggiunto il 30° Km in corrispondenza della foce dell’Arno.

Da qui un lungo viale alberato accompagnerà gli atleti per gli ultimi 10 Km, fino all’arrivo ai piedi della Torre Pendente, dove verrà tagliato il traguardo.

DA PISA A REGGIO CALABRIA – Sarà una maratona lunga oltre mille km quella organizzata insieme all’Istituto San Vincenzo de’ Paoli di Reggio Calabria, grazie all’impegno del Prof. Adriano Sudano, di concerto con il Comitato Organizzatore della Maratona di Pisa. Una volontà nata dall’esigenza del Prof. Sudano di creare un’occasione di aggregazione con un grande evento per trasmettere i valori dello sport sin dalla giovane età.  Sabato 16 dicembre dalle ore 9.00, studenti e personale docente indosseranno T-shirt e pettorale ufficiale di gara e trasferiranno la Maratona di Pisa lungo “Il più bel km d’Italia” partecipando alla 4 miglia.

MEDAGLIA e T-SHIRT – Anche quest’anno, le medaglie dei finisher sono prodotte dalla ditta PAZZAGLIA di Pisa, un valore aggiunto alla manifestazione. Il bozzetto, un unicum, è stato creato seguendo l’ispirazione data dal compleanno della Torre. La medaglia rappresenta un’antica pergamena su cui è rappresentato in rilievo 3D il progetto del celebre Campanile.

A tutti i runner sarà consegnata la T-shirt che celebra l’850° della fondazione della Torre di Pisa e nel pacco gara si troveranno sorprese grazie alla collaborazione di vari Partner.

I PACER – Angeli della corsa armati di sorriso, sono i pace-maker, runner come tanti ma con quella straordinaria voglia di condividere emozioni e sudore in allegria, pronti a farsi carico della fatica di altri runner per raggiungere il traguardo in un tempo prefissato mantenendo un passo costante. Palloncini e canotta personalizzata, saranno 15 i pacer che guideranno gli atleti della Pisanina Mezza Maratona al traguardo in 1h24’00”, poi ad intervalli di 5’ a partire da 1h30’00” fino alle 2h00” e per finire 2h15”. Per la maratona, 33 pacer provenienti da tutta Italia ma anche da paesi stranieri, aiuteranno i runner a tagliare il traguardo ad intervalli di 15’ a partire da 3h00’00” e fino a 5h00’00”. Un lavoro di squadra coordinato da Federica Romano per la mezza maratona, da Marco Bonamigo e Marco Mannucci per la maratona.

I PARTNER – Quest’anno NAMEDSPORT> azienda leader mondiale nella nutrizione sportiva ha voluto essere presente a supporto dei runners convenuti a Pisa.

Significative le parole dell’AD Alessio Romitelli: “Siamo molto entusiasti di concludere il 2023 con la 24^ edizione della Maratona di Pisa: sarà sicuramente una bellissima occasione in cui passione per lo sport, sana competizione e divertimento daranno vita ad uno spettacolo unico per i 2mila600 partecipanti. Come Nutrition Partner della manifestazione, NAMEDSPORT> si pone ancora una volta l’obiettivo di diffondere sempre di più la cultura dell’integrazione sportiva. Proprio per questo abbiamo lavorato con gli organizzatori per fornire a tutti i partecipanti una strategia nutrizionale studiata appositamente dai nostri esperti per l’occasione. In bocca al lupo a tutti i runners!”

 

NAMEDSPORT> sarà al fianco degli atleti della XXIV Maratona di Pisa per supportarli durante la gara attraverso i prodotti studiati per la nutrizione specifica degli sport di endurance ma anche dopo, grazie a voucher promozionali.

COOP FI – Fondamentali ai fini dello svolgimento i generi di sussistenza forniti ai ristori grazie all’impegno di COOP. “Siamo molto felici di sostenere anche quest’anno la Maratona di Pisa con i prodotti offerti ai punti ristoro lungo il percorso della corsa. Invitiamo i nostri soci e clienti a partecipare a questo importante appuntamento per sportivi e famiglie, che coniuga sport, benessere, socialità e solidarietà: una vera festa cittadina che risponde bene al nostro impegno di valorizzazione del territorio”, fanno sapere da Unicoop Firenze.

LE ISTITUZIONI – La Maratona di Pisa è patrocinata dalle istituzioni regionali, provinciali e cittadine. L’obiettivo comune è quello di proporre un momento sportivo e aggregativo, linfa anche economica per le attività cittadine.

L’AOUP si è fatta parte attiva, concedendo gli spazi dello storico Cortile degli Spedalinghi per l’organizzazione dell’Expo e favorendo l’accesso alla manifestazione a tutti i dipendenti. Un piccolo ma significativo esempio di come porre in essere le politiche di Sport e Prevenzione.

SOLIDARIETA’ – A Pisa così come nelle città più importanti del mondo, Maratona da sempre fa sinonimo con solidarietà. Nel 2023 si amplia l’impegno della società organizzatrice nei confronti dei più deboli. La solidarietà degli atleti che partecipano alla XXIV Maratona di Pisa può essere rivolta a diversi progetti quali Progetto Homeless, Rare Partners, Mondobimbi, Club Scherma di Ciolo e il progetto dell’APS La Tartaruga che cura il recupero e la prevenzione del Parkinson.

Progetto Homeless – Varie persone senza dimora ospiti della struttura di “Progetto Homeless” di via Conte Fazio coadiuvati dagli operatori, saranno coinvolti nell’organizzazione della Maratona di Pisa. Dalle 6 del mattino fino alle 16 del pomeriggio di domenica, si alterneranno nel presidio intorno al perimetro della struttura di Progetto Homeless di via Conte Fazio: si occuperanno della sistemazione delle transenne, della gestione del traffico e daranno agli atleti indicazioni sul percorso.

Rare Partners – E’ una realtà no profit impegnata nel settore delle malattie rare. Run4Usher è il titolo del progetto che sostiene la ricerca per la Sindrome di Usher, una malattia genetica che causa sordità alla nascita, associata a retinite pigmentosa che progredisce fino a portare nella maggior parte dei casi alla completa cecità in pochi decenni di vita.

Mondobimbi Sostiene in Madagascar il progetto a Tulear “Villaggio Scolastico AFAKA”.

Afaka in lingua malgascia vuol dire libero. Siamo convinti che solo crescendo nella libertà si possa creare un mondo nuovo. L’associazione opera con adozioni a distanza e in loco con progetti di istruzione.

Club Scherma di Ciolo – Il Club Scherma Di Ciolo nasce e si struttura a Pisa grazie ad Antonio primo grande Maestro. Ha formato e avviato a successi olimpici e mondiali decine di atleti. Maratona di Pisa collabora e sostiene il progetto della scherma paralimpica.

APS La Tartaruga. Nel Parkinson, fin dal primo esordio, sono raccomandati interventi mirati di tipo sportivo, ludico e di socializzazione per il mantenimento delle funzionalità presenti e della qualità della vita. Il Comitato Organizzatore della Maratona di Pisa ha sostenuto un progetto di formazione di operatori dell’Associazione Tartaruga per consentire l’acquisizione del brevetto di istruttore di Nordic Walking.

Significative le parole della Coordinatrice Motoria Ornella Nicolosi: “Siamo felici di collaborare con Maratona di Pisa portando all’ attenzione del mondo sportivo il progetto di APS La Tartaruga “Parkinson tra benessere, socialità, natura e attività terapeutiche”, che evidenzia come il Parkinson si combatte anche con lo sport.” Sulla linea di partenza della 4 miglia, gli atleti di Pisa saranno schierati insieme agli amici atleti dell’Associazione Parkinson&Sport provenienti da varie parti d’Italia, capitanati dal Presidente Stefano Ghidotti.

Da segnalare che in gara saranno presenti anche atleti con diverse abilità e tre ragazze non vedenti. 1063AD intende portare avanti il progetto di maratona totalmente inclusiva. A piccoli passi, si è già costruito molto.

 

ARTE E CULTURA – La Maratona di Pisa è da sempre sinonimo di sport e cultura, corsa e arte, nell’intento di fare della pratica sportiva una leva importante per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale del territorio. È in quest’ottica che la Maratona di Pisa ha creato sul proprio sito un’apposita sezione per agevolare la prenotazione a tutto il sistema Museale pisano Antiche Navi e Opera del Duomo, in primis.

ISCRIZIONI – Le iscrizioni sono aperte sul sito ufficiale. Chiusura iscrizioni giovedì 14 dicembre alle ore 12.00.

 


Traccia corrente

Titolo

Artista