Stazione di Pisa, attivo dal 1 luglio il parcheggio Metropark con 300 posti auto kiss & ride gratuiti per 30 minuti.

Scritto da il 29 Giugno 2023

Dringoli: “E’ necessario un cambio di abitudini: inutile arrivare in auto fino alla Stazione, basta fermarsi prima al parcheggio della Sesta Porta”

Pisa, 29 giugno 2023. A partire da sabato 1 luglio il parcheggio Metropark, che si trova tra a Pisa tra via Quarantola e via Cesare Battisti, mette a disposizione dei cittadini che devono recarsi alla Stazione e alla Sesta Porta, circa 300 posti auto, destinandoli al servizio kiss & ride (fermata e discesa) con sosta gratuita fino a 30 minuti. Grazie all’accordo sottoscritto tra Pisamo e Metropark, società del Polo Urbano del Gruppo FS Italiane che gestisce il portafoglio parcheggi del Gruppo, l’Amministrazione Comunale di Pisa mette a disposizione dei cittadini la sosta breve gratuita a servizio della Stazione, raggiungibile a piedi in pochissimi minuti. La novità è stata presentata stamani in conferenza stampa all’ingresso del parcheggio alla Sesta Porta, dall’assessore alla mobilità e urbanistica Massimo Dringoli e dall’amministratore di Pisamo Andrea Bottone, accompagnato dal direttore di Pisamo Alessandro Fiorindi.

 

L’ingresso al parcheggio con l’auto può avvenire sia da via Battisti, dal sottopassaggio della Sesta Porta, che da via Quarantola (entrambe tramite sbarra automatizzata che rilascia il contrassegno per la sosta), mentre l’uscita con l’auto avviene solo da via Quarantola. Superati i primi 30 minuti di sosta il parcheggio diventa a pagamento, secondo orari e tariffe disposti da Metropark (orario di tariffazione dalle 06.00 alle 01.00; 2 euro per la 1° ora 1,50 dalla 2° ora in poi; tariffa giornaliera di 8 euro; pagamento con contanti, Bancomat e Carta di Credito; previsti abbonamenti mensili).

 

L’intesa tra Pisamo e Metropark prevede inoltre di riservare gratuitamente ai residenti di via Mascagni, via Catalani, piazza della Stazione e viale Gramsci, 52 posti auto dell’area parcheggio in via Quarantola. Nelle prossime settimane infatti verrà realizzato un nuovo impianto di controllo accessi che gestirà i posti auto e i residenti potranno fare richiesta a Pisamo per accedere liberamente al parcheggio, con modalità che saranno comunicate successivamente.

 

“Nel raggiungere in auto la Stazione di Pisa, è necessario un cambio di abitudini – dichiara l’assessore alla mobilità e urbanistica Massimo Dringoli -: per questo è fondamentale che i cittadini conoscano l’esistenza dell’ampio parcheggio a servizio della Stazione, che l’Amministrazione Comunale ha voluto rendere accessibile a tutti in maniera gratuita per la sosta breve. È quindi inutile arrivare in auto in piazza della Stazione da via Mascagni sovraccaricando la piazza di ulteriore traffico. Fermandosi poco prima al parcheggio Metropark alla Sesta Porta, a ridosso del primo binario della Stazione, è infatti possibile raggiungere comodamente la Stazione a piedi. In contemporanea con l’opera di riqualificazione in corso in piazza della Stazione e viale Gramsci, progettata con il ripensamento della circolazione delle auto a favore degli spazi pedonali, abbiamo lavorato per risolvere in maniera concreta la disponibilità di parcheggi a servizio dei cittadini e liberare la Stazione di un eccesivo carico di traffico”.

 

“C’è molta soddisfazione per l’accordo con Metropark – dichiara l’amministratore unico di Pisamo Andrea Bottone -. Insieme all’Amministrazione Comunale abbiamo lavorato con determinazione per trovare una soluzione e dotare l’area di un asset di parcheggi suppletivi che va a compensare la diminuzione di posti auto in piazza della Stazione. Una risposta immediata sia all’esigenza di parcheggi gratuiti e accessibili a tutti, sia ai bisogni dei residenti della zona, che potranno a breve disporre di posti auto a loro riservati, in una zona ad alta intensità di servizi, che si andranno a sommare ai 300 già presenti.”

 

“I parcheggi di Metropark ricoprono un ruolo fondamentale nella transizione verso un nuovo modello di mobilità più sostenibile e condivisa – commenta Francesco Parlato, Amministratore Delegato di Metropark – oltre a rafforzare il ruolo della stazione come hub multi-servizi. I nostri spazi sono tutti concepiti come poli dal valore culturale, sociale ed economico a basso impatto ambientale. Per questo Metropark si impegna costantemente per il miglioramento della qualità e della quantità delle prestazioni offrendo servizi ancillari alla sosta su tutto il territorio nazionale”.


Traccia corrente

Titolo

Artista