TORNANO I THE’ DI TOSCANA OGGI. APPUNTAMENTO IL PROSSIMO MERCOLEDI 13 DICEMBRE AL PENSIONATO UNIVERSITARIO

Scritto da il 7 Dicembre 2023

Tornano, anche in diocesi di Pisa, i <Thè di Toscana Oggi>. Molte le novità per la stagione 2023/2024.
Intanto la location: non più il prestigioso cenacolo della chiesa dei Cavalieri, ma l’auditorium del pensionato universitario Toniolo: un ambiente più facilmente raggiungibile.
Cambia anche la formula: inizieremo non più alle ore 16 ma alle ore 17, che poi è l’ora vera e propria del thè, in modo da dare la possibilità a chi lavora nel pomeriggio di raggiungerci.
I nostri lettori saranno accolti dai collaboratori del nostro settimanale, ma anche dagli studenti dell’istituto alberghiero Matteotti – rigorosamente in divisa – e accompagnate ai tavolini, dove potranno consumare il thè (anche questa è una novità) mentre ascolteranno la conferenza.
Tutto pronto (si fa per dire): tazze in porcellana, piattini, vassoi, zucchero, limoni, acqua (di Asciano), teiere, bollitori e, ovviamente, thé e tisane fornite da <Le vie del thè> di Firenze… Le tovaglie saranno fornite dalla lavanderia Irpinia. Ai biscotti penseranno gli chef di Casa Cassiopea.
Quest’anno avremo come partner gli amici di Radio Incontro (e dunque come coconduttrice Carina Cherubini, una voce, una garanzia e, alla regia, Luca Massei). Ma l’introduzione sarà affidata a due ragazzi dell’istituto arcivescovile Santa Caterina, che stanno facendo un percorso di alternanza scuola lavoro con il settimanale. Confermata la presenza della giovane designer Rachele Bernardini, in arte Tartitarta, che con le sue vignette accompagnerà l’intervista.
Più ritmo, più ospiti, più interventi. I thè di Toscana Oggi assumeranno il format di un talk. E saranno replicati un paio di settimane dopo su Radio Incontro. Chi vuole il thè, però, deve venire a vederci di persona.
Ogni incontro si concluderà con il lancio della <camminata di Toscana Oggi>, presentata dalla nostra guida Nino Guidi.
Il primo appuntamento è dedicato a Maria Schiratti. Chi era costei? Madre di sette figli, era la moglie del beato Giuseppe Toniolo. A legger le lettere tra Giuseppe e Maria si direbbe che erano entrambi <santi>. Giuseppe ha avuto più fortuna. Ma a Maria si deve la nascita, a Pisa e in Italia, della Casa di protezione della giovane, che da moltissimi anni accoglie ragazze madri, spesso vittime di violenza. l’Acjsif a Pisa ha avuto più sedi. Di recente – e fino a qualche anno fa – la Casa si trovava in via Corridoni, vicino alla stazione ferroviaria (un po’ in tutta Italia l’Acisjf è nata nelle aree delle stazioni… luogo di passaggio e spesso anche di degrado culturale), adesso si trova alla periferia della città. Le volontarie dell’Acisjf, nel cercar di riannodare la storia di questa realtà, si sono imbattute nella figura di Maria Schiratti. Restandone affascinate. Appuntamento da non perdere.

Traccia corrente

Titolo

Artista